Voto assistito e voto domiciliare

VOTO DOMICILIARE

Le elettrici e gli elettori impossibilitati a recarsi al seggio elettorale perché gravemente ammalati o perché si trovano in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, possono esercitare il proprio diritto di voto presso l’abitazione in cui dimorano.


COME FARE 
Entro il prossimo 6 maggio 2019, le persone interessate dovranno inviare al Comune una dichiarazione dove si manifesta la volontà di votare presso l’abitazione nella quale dimorano, allegando il certificato medico, rilasciato da competenti organi ASL, attestante lo stato di grave infermità fisica o la dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali che impedisce l’allontanamento dalla propria abitazione per recarsi al seggio. Il predetto certificato non può avere data antecedente l'11 aprile 2019, 45° giorno precedente la data delle votazioni, e deve recare una previsione di infermità di almeno 60 giorni dalla data di rilascio.

Il voto sarà raccolto dai componenti del seggio nella cui circoscrizione territoriale si trova la dimora dell’elettore durante l’orario di votazione di domenica 26 MAGGIO 2019, dalle ore 7.00 alle ore 23.00.

Si ricorda che per poter esercitare il diritto di voto è necessario esibire la propria tessera elettorale e un documento di riconoscimento valido. Chi avesse smarrito la propria tessera elettorale può chiederne il duplicato all’Ufficio Elettorale del Comune.

 

VOTO ASSISTITO

Gli elettori fisicamente impediti:

  • ciechi
  • amputati delle mani
  • affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità

possono essere accompagnati all’interno della cabina elettorale ed esprimere il voto con l’assistenza di un elettore della propria famiglia, o, in mancanza del familiare, di un altro elettore liberamente scelto, purché iscritto nelle liste elettorali di qualsiasi Comune della Repubblica, per poter eseguire la votazione.

L’impedimento dovrà essere dimostrato:

  • con certificato medico rilasciato dai medici appartenenti al Servizio Igiene e Sanità Pubblica ed al servizio Medicina legale dell’Azienda Socio Sanitaria della Provincia di Brescia;
  • in alternativa, al fine di evitare di doversi munire di volta in volta, in occasione di ogni consultazione elettorale, dell’apposito certificato medico, gli elettori fisicamente impediti possono preventivamente chiedere l’annotazione permanente del diritto al voto assistito sulla propria tessera elettorale.
    A tal fine gli interessati potranno presentarsi, muniti del certificato medico rilasciato dalla ASST, presso l’Ufficio Elettorale del Comune. L’Ufficio Elettorale provvederà ad apporre apposito timbro o codice sulla tessera elettorale. Tale annotazione consentirà l’ammissione al voto assistito senza ulteriori formalità, anche in occasione di successive consultazioni elettorali.

La domanda per ottenere il timbro sulla tessera elettorale può essere presentata anche da persona diversa dall’elettore interessato, purché in possesso di delega, di fotocopia del documento d’identità dell’interessato e della  tessera elettorale in originale dell’interessato.

Per il rilascio delle suddette certificazioni i Medici Igienisti saranno a disposizione secondo quanto idicato nell'allegata comunicazione

Ultima modifica: Lun, 08/04/2019 - 11:52